news - turismo - SaperInTavola - osservatorio enoturismo - agenzia comunicazione - ufficio stampa - ProsMedia - Verona Wine Love - Nadia Merzi - photo credits Burst by pexels

L'Osservatorio enoturistico servirà alle aziende per suggerire nuove pratiche e nuovi trend per la promozione enoturistica.

Le cantine d’Italia chiedono alle Isituzioni un Osservatorio enoturistico a cui fare riferimento per il loro piano di comunicazione e promozione.

Visto che l’enoturismo è un settore in forte crescita le aziende avvertono l’esigenza di spingere su vari aspetti della promozione anche digitale.

Questa esigenza emerge dalle indagini riportate nel nuovo manuale sull’enoturismo scritto dal senatore Dario Stefano e dalla presidentessa delle Donne del Vino, Donatella Cinelli Colombini.

Il libro dal titolo “Viaggio nell’Italia del vino Osservatorio Enoturismo: normative, buone pratiche e nuovi trend” è stato presentato a Roma a Palazzo Giustiniani.

Al libro hanno contribuito le associazioni Città del vino, Le Donne del Vino e Nomisma-Wine Monitor.

L’indagine condotta su 92 comuni e 150 cantine porta al risultato che 6 aziende su 10 avrebbero l’esigenza di basarsi sui dati provenienti dall’ osservatorio.

Molto sentita anche la necessità di corsi di formazione degli addetti e la digitalizzazione delle aree rurali.

Nel manuale Donatella Cinelli Colombini ha scritto la sezione dedicata alle buone pratiche enoturistiche post Covid.

La Cinelli ha sottolineato che per la prima volta vengono fotografati i ruoli nella filiera produttiva del vino.

L’analisi sottolinea che l’80% delle donne lavora come addette e manager nel marketing e comunicazione, il 51% nel commerciale e il 76% nel turismo.

Solo il 14% delle donne lavora nelle cantine e nelle vigne.

Quindi, mentre gli uomini producono, le donne trasformano il vino italiano in euro.

L’indagine offre spunti di riflessione utili ai produttori ma anche a istituzioni e servizi per supportare la crescita esponenziale di questo comparto.

Ha detto Stefano “siamo agli inizi di un percorso di sviluppo, un treno che va preso subito e con criterio”.

 

La comunicazione strategica e la digitalizzazione nelle aree rurali sono la calamita utilizzata da piccoli e grandi imprenditori per attrarre turisti nei propri borghi. 

SaperInTavola è la web agency che ti offre l’opportunità di valorizzare la tua impresa in base ai gusti dei turisti sempre più orientati verso la buona cucina e i percorsi enogastronomici. 

Scopri i servizi messi a tua disposizione da SaperInTavola, dalla creazione di contenuti web alla gestione di profili social, passando da strategie di comunicazione su misura a servizi di ufficio stampa personalizzati.

Scopri di più

Seguici

© 2021 tutti i diritti sono riservati