news - cibo - SaperInTavola - Cold Treatment - import arance - agenzia comunicazione - ufficio stampa - ProsMedia - Verona Wine Love - Nadia Merzi - photo credits ArmbrustAnna by pixabay

Dal 14 luglio sarà applicato il nuovo Regolamento Ue che obbliga al Cold Treatment le arance provenienti da Paesi in cui è presente la Falsa Cydia (Thaumatotibia Leucotreta).

Il 14 luglio sarà applicato il nuovo Regolamento Ue che obbliga le arance provenienti da Paesi esteri a rischio di Falsa Cydia ad essere sottoposte ad un trattamento chiamato Cold Treatment.

Si tratta di un risultato importante che coinvolge Italia, Francia, Spagna e Portogallo e fortemente richiesto da Agrinsieme, il coordinamento composto da Confagricoltura, Cia-Agricoltori Italiani, Copagri e Alleanza delle Cooperative agroalimentari.

Agrinsieme aveva già negli ultimi mesi sollecitato alle istituzioni europee l’adozione di misure concrete ed efficaci in grado di prevenire i rischi fitosanitari derivanti dalle importazioni di agrumi.

L’ urgenza nasceva sulla base delle informazioni contenute nell’analisi del rischio fitosanitario eseguita dall’Organizzazione europea e mediterranea per la protezione delle piante.

Inoltre era stata avallata dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare e dai risultati della consultazione svolta dall’Organizzazione mondiale del commercio.

La nota segnala infine che “considerato che il Cold Treatment è obbligatorio già da tempo per le esportazioni di agrumi dall’Ue verso Usa, Cina e Giappone, l’inserimento dell’obbligo nel regolamento rappresenta, per il Coordinamento, un primo passo verso il rispetto del principio di reciprocità”.

 

Ti interessano notizie e aggiornamenti su vino, cibo, turismo?

Ci pensa SaperInTavola a soddisfare la tua fame di news e sete di curiosità.

Nella sezione dedicata alle news trovi le ultime novità in ambito enogastronomico e turistico. 

Scopri di più

Seguici

© 2021 tutti i diritti sono riservati